obesità e cancro

OBESITÀ E CANCRO: UNA RELAZIONE SOTTOVALUTATA

Obesità e cancro sono correlati tra loro più di quanto si creda. Sebbene non sia stato dimostrato un nesso diretto, sono sempre più numerosi gli studi clinici condotti in tutto il mondo dai quali emergono dati che associano il grasso corporeo in eccesso ad un aumento del rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro. Tanto è vero che l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha indicato l’obesità come la seconda causa prevenibile (dopo il fumo) di cancro.

 

Obesità: i numeri

Il cancro sembra colpire maggiormente le persone sovrappeso od obese. Il numero di persone obese nel mondo, secondo i dati dell’OMS è raddoppiato a partire dal 1980: nel 2014 oltre 1,9 miliardi di adulti erano sovrappeso, 600 milioni dei quali erano obesi.

 

I meccanismi che correlano obesità e cancro

I meccanismi che potrebbero spiegare in che modo l’obesità possa aumentare il rischio di alcuni tipi di tumore sono diversi. Alcuni di questi possono riguardare l’infiammazione e le alterazioni ormonali.

Gli individui sovrappeso e obesi hanno maggiori probabilità rispetto agli individui normopeso di sviluppare condizioni o disturbi legati a – o che causano – un’infiammazione cronica locale e che sono fattori di rischio per alcuni tipi di cancro.

Un paio di esempi possono chiarire meglio:

  • L’infiammazione cronica locale indotta dalla malattia da reflusso gastroesofageo è una probabile causa di adenocarcinoma esofageo
  • L’obesità è un fattore di rischio per i calcoli biliari, una condizione caratterizzata da infiammazione cronica della cistifellea e una storia di calcoli biliari è un fattore di rischio importante per il cancro della cistifellea

Il tessuto grasso (chiamato anche tessuto adiposo) produce inoltre quantità eccessive di estrogeni. Alti livelli di questi ormoni sono stati associati a un aumento del rischio di sviluppare tumori, come il cancro al seno, all’endometrio e alle ovaie.

Le persone obese, infine, hanno spesso livelli ematici di insulina e del fattore di crescita-1 insulino-simile, o IGF-1, alti. Questa condizione, nota come iperinsulinemia o insulino-resistenza, precede lo sviluppo del diabete di tipo 2 e può promuovere lo sviluppo di tumori del colon, dei reni, della prostata e dell’endometrio.

 

Obesità e cancro: i pericoli

“Da numerosi studi scientifici emerge che il paziente obeso presenta un rischio superiore, rispetto alle persone normopeso, di sviluppare forme di cancro più aggressive e difficili da trattare, con maggiori probabilità di complicanze durante le cure e di recidive nel tempo” – spiega il Dottor Vincenzo Bruni. “Le terapie farmacologiche, inoltre, possono dare problemi nel dosaggio e risultare localmente inferiori o superiori al necessario, a causa della disomogenea distribuzione del grasso corporeo”.

Secondo il National Cancer Institute, maggiori quantità di grasso corporeo sarebbero associate a un aumento del rischio di un certo numero di tumori, tra cui:

  • il cancro all’endometrio
  • l’adenocarcinoma esofageo
  • il tumore gastrico del cardias
  • il cancro al fegato
  • il tumore al rene
  • il meningioma
  • il tumore al pancreas
  • il cancro alla cistifellea
  • il tumore al colon-retto

Questo elenco, non esauriente, dei collegamenti tra cancro e obesità sottolinea l’importanza di non sottovalutare il problema e, in caso di forte sovrappeso, di rivolgersi a un medico per dimagrire.

 

Dimagrire fa bene?

Si ritiene che un aumento ponderale limitato durante l’età adulta comporti minori rischi di sviluppare tumori al colon-retto, al rene e, per le donne in postmenopausa, al seno, all’endometrio e alle ovaie. Dimagrire o evitare di accumulare peso in eccesso pare diminuire il rischio di cancro, anche se sono necessari ulteriori studi sull’argomento.

Maggiori evidenze sottolineano la relazione tra dimagrimento e diminuzione del rischio di cancro su pazienti che hanno subito un intervento di chirurgia bariatrica. Le persone obese, dopo questo tipo di intervento, sembrano avere un minor rischio di sviluppare tumori legati all’obesità rispetto a chi non ha intrapreso questa strada per perdere peso.

Per maggiori informazioni: http://www.chirobesi.it/?p=51

 

“Intervenire in caso di peso eccessivo è una scelta di salvaguardia della propria salute e del proprio futuro.” L’obesità infatti, ben lungi dall’essere un mero problema estetico, rischia di minare parte delle importanti conquiste degli ultimi decenni nella lotta contro i tumori.”

 

Bibliografia

Obesity and Cancer, NIH – NATIONAL CANCER INSTITUTE

https://www.cancer.gov/about-cancer/causes-prevention/risk/obesity/obesity-fact-sheet